• walter-martino-personal-sommelier-slide01
  • walter-martino-personal-sommelier-slide02
  • walter-martino-personal-sommelier-slide03
  • walter-martino-personal-sommelier-slide04

La professione del sommelier

Vista dal di fuori quella del sommelier è una professione che in apparenza è piacevole e divertente: per chi lo ama, cosa è meglio di gustare il vino per mestiere? Ciò nasconde tuttavia un impegno serio e frutto di un impegno reale. Infatti questa professione non investe solo la mera attività di solo assaggio delle varie tipologie di vini, ma in primo luogo richiede al sommellier una grande responsabilità: stabilire quali dei vini assaggiati sono più o meno gradevoli, richiede la comprensione delle caratteristiche organolettiche, saperne cogliere le varie sfumature dei retrogusti.

Inoltre, la professione del sommelier è focalizzata nel saper indicare il vino più adatto al cliente, in funziona degli abbinamenti con i pasti che egli sta consumando. Presuppone pertanto la conoscenza anche delle pietanze che il cliente ha ordinato.

Dunque un sommelier competente ha vari ambiti dove deve sviluppare la sua competenza, e ciò presuppone un lungo arco di studi per poter infine arrivare al punto di arrivo: la professione del sommelier

Dopo aver chiarito che gli ambiti di studio necessitano un certo periodo di studi ed approfondimenti, definiamo meglio cosa si intende in maniera completa.
Il sommelier di professione è quelle figura che è sempre presente nei ristoranti di livello alto, ma ultimamente si trova frequentemente anche in in attività di ristorazione di medio livello. E’ costantemente presente nelle enoteche e spesso anche in locali di categoria elevata, dove spesso la sua opera è richiesta per cliente di esigenze superiori.

Nell’ambito della gestione delle attività proprie di questi esercizi commerciali, il sommelier ha il compito di acquistare i vini che egli stesso ha preventivamente selezionato. Ciò presuppone una profonda conoscenza della clientela del locale, e della cucina che si offre.

Deve quindi illustrarli in maniera dettagliata e chiara cosi che la carta dei vini che verrà poi presentata ai clienti sia per loro un invito ad acquistarli.

Come abbiamo visto precedentemente, la professione del sommelier sarà quindi la degustazione dei vini, presentando e facendo scoprire al cliente le peculiarità che li contraddistinguono: dunque colore, profumo, consistenza, sapore. La proposizione del vino quindi sarà contemporanea all’abbinamento al piatto che il cliente ha scelto, dunque in forte sinergia con lo chef del ristorante.

Il servizio del sommelier si chiude infine con il servire infine ogni vino nel bicchiere adeguato.

Login